Vai direttamente al contenuto saltando i menu di navigazione

Menu di navigazione 0

Menu di navigazione 1

Menu di navigazione 3


Home / Società trasparente / Whistleblower


Whistleblower


ANAS s.p.a., conformandosi alla norma dell’art. 54 bis dlgs 165/2001 di cui alla legge 190/2012, si è dotata, fra le altre misure di prevenzione della corruzione, anche di un sistema c.d. “whistleblower” di tutela del dipendente che segnala presunti illeciti commessi da dipendenti della società.


I dipendenti che intendano segnalare presunte condotte illecite (fatti di corruzione ed altri reati contro la pubblica amministrazione od altri illeciti amministrativi) di cui sono venuti a conoscenza nello svolgimento delle proprie attività in ANAS possono utilizzare l’apposito modello di seguito riportato.


Modello segnalazione di condotte illecite


Si rammenta che l’ordinamento ed anche ANAS tutelano i dipendenti che effettuano la segnalazione di un presunto illecito. In particolare, la Legge e il Piano Nazionale Anticorruzione (P.N.A.) prevedono che:

  • la società ha l’obbligo di predisporre dei sistemi di tutela dell’identità del segnalante che deve essere protetta anche in ogni contesto successivo alla segnalazione;
  • nel procedimento istruttorio e nell’eventuale successivo procedimento disciplinare, l’identità del segnalante non può essere rivelata senza il suo consenso scritto, a meno che la sua conoscenza non sia assolutamente indispensabile per la difesa dell’incolpato;
  • la denuncia è sottratta all’accesso previsto dagli articoli 22 ss. della legge 7 agosto 1990, n. 241;
  • particolare attenzione viene posta dai vertici della società e dal responsabile prevenzione della corruzione affinché non si radichino, in conseguenza dell’attività svolta dal RPCT, comportamenti discriminatori verso il segnalante;
  • il segnalante che ritiene di essere stato discriminato nel lavoro a causa della denuncia, può effettuare una nuova segnalazione alla casella di posta elettronica whistleblower@stradeanas.it

Al riguardo l’ANAC ha adottato la Determinazione n. 6/ 2015 – “Linee guida in materia di tutela del dipendente pubblico che segnala illeciti” .

Inoltre la stessa Autorità ha recentemente sottolineato anche la necessità che la segnalazione, ovvero la denuncia, sia “in buona fede”: la segnalazione è effettuata nell’interesse dell’integrità della pubblica amministrazione; l’istituto, quindi, non deve essere utilizzato per esigenze individuali, ma finalizzato a promuovere l’etica e l’integrità nella pubblica amministrazione.

La segnalazione può essere presentata, utilizzando o meno il richiamato modello:

  1. all’indirizzo di posta elettronica whistleblower@stradeanas.it
  2. a mezzo del servizio postale o tramite posta interna con indicazione sulla busta “AL RESPONSABILE ANTICORRUZIONE di ANAS – RISERVATA PERSONALE”, via Monzambano 10 – 00185 ROMA.